Zucchero Nero
PortfolioArteLibriDiarioContatti

27/04/14

Essere orgogliosi del proprio uccello


uccello-colibri

No, il titolo del post non è il prologo di una graziosa frecciatina nei confronti di qualche malcapitato. Mi riferisco proprio al mio uccello. Cioè, all'uccello che ho messo nella grafica nuova. All'inizio lo avevo appollaiato sulla palla della data, ma era un tantino ingombrante e fuoriluogo, e allora l'ho messo nell'angolino e gli ho chiesto di rendersi utile, perlomeno. Così, d'ora in poi si occuperà di trasportare gli utenti all'insù. E' un bravo uccello, non trovate?

Comunque, questo template nuovo mi fa schifo quasi quanto quello di prima. Non è che voglio fare l'eterna insoddisfatta, è che ha un certo nonsochè di fastidioso che proprio... vabeh.

Avrei voglia di qualcosa di un pochino più insipido. Siccome non posso passare il resto della mia vita a sussurrare al CSS nel tentativo di colmare le mie insoddisfazioni, ve lo puppate così com'è, almeno per un po'. Probabilmente disintegrerò l'uccello. Adoro commettere crudeltà gratuite.

26/04/14

Hansel e Gretel, il film horror coreano

hansel-e-gretel-film-coreano-Yim-Pil-sung

Vi ricordate quanto era inquietante la fiaba di Hansel e Gretel? Quando ho saputo che i sudcoreani ci avevano fatto un film horror son saltata dalla sedia. Non so che cavolo stavo facendo, ma ho mandato tutto affanculo e me lo son vista subito. E cosa scopro? E' pieno zeppo di conigli. Conigli nella carta da parati, lampade a forma di coniglio, candele a forma di coniglio, quadri con conigli. Conigli. Conigli!
hansel-e-gretel-film-coreano-Yim-Pil-sung

In realtà, il regista Yim Pil-sung non è completamente impazzito e alla fine del film si scopre che c'è un motivo ben preciso per cui è tutto così conigliesco. Ma non ve lo dico. Comunque, il film è carinissimo. Ok, io sono di parte. Ho un debole per i remake delle fiabe, i film coreani mi mandano in brodo di giuggiole e i conigli, beh.. Però, a parte tutto, è abbastanza originale come trama, non ci sono dei veri e propri Hansel e Gretel e non c'è una strega. Ma c'è una casetta nel bosco. Piena di dolci. In cui succedono cose. Zum zum zum. Suspance.
hansel-e-gretel-film-coreano-Yim-Pil-sung

hansel-e-gretel-film-coreano-Yim-Pil-sung

hansel-e-gretel-film-coreano-Yim-Pil-sung

hansel-e-gretel-film-coreano-Yim-Pil-sung

hansel-e-gretel-film-coreano-Yim-Pil-sung

hansel-e-gretel-film-coreano-Yim-Pil-sung

Cioè. Un horror coreano ispirato ad una fiaba. Del tutto surreale. Originale. Una fotografia deliziosa, una scenografia spassosissima. Grottesco. Divertente. Assurdo. E pieno zeppo di conigli. Cioè, boh. Ci sono parole? No, non ce ne sono.

Due minuti di silenzio per il film di Hansel e Gretel.

25/04/14

I taccuini di Marco Mazzoni

marco-mazzoni-taccuini

Le illustrazioni di Marco Mazzoni sono realizzate su taccuini, spesso su due pagine. Le figure che sbocciano all'interno delle pagine vengono valorizzate dalla piega centrale del foglio, come se quel difetto desse una sensazione di concretezza materica a quelle creature visionarie altrimenti troppo eteree. Marco Mazzoni, principalmente, utilizza matite colorate. Questo è il suo tumblr, dateci un'occhiata.

marco-mazzoni-illustrazioni-uccelli


marco-mazzoni-illustrazioni-pesci


marco-mazzoni-illustrazioni-corvi

marco-mazzoni-illustrazioni-uccelli

marco-mazzoni-illustrazioni-piante-carnivore

marco-mazzoni-illustrazioni-scoiattolo

marco-mazzoni-illustrazioni-conigli

marco-mazzoni-illustrazioni-conigli

Template and contents © Zucchero Nero • Powered by Blogger